Stampa 3D con misure accurate

La stampa FDM riserva spesso delle sorprese, riguardo alla accuratezza delle misure degli oggetti stampati. Cosi, come conseguenza, due oggetti che dovrebbero poter essere assemblati tra loro, o accoppiarsi, rivelano delle tolleranze eccessive, e l’assemblaggio risulta impossibile.
Generalmente questo non dipende dalle caratteristiche della macchina, o almeno si può verificare che anche in una macchina “precisa” le tolleranze risultino eccessive. Per colpa delle ritrazioni alle quali il materiale, che ha subito riscaldamenti e raffreddamenti repentini, è soggetto. Ad esempio, l’ABS ha un ritiro medio di circa il 4%.
Fortunatamente nel caso della Raise3D, il software consente di effettuare degli aggiustamenti, che consentono di compensare i ritiri del materiale.

Il procedimento per eliminare l’effetto dei ritiri, o quantomeno ridurlo a livelli accettabili, è semplice. E’ necessario stampare un cubo di riferimento, con dimensioni note (es. 20x20x20 mm), e misurarlo dopo la stampa con uno strumento accurato (es. calibro).
Successivamente, all’interno di IdeaMaker, nel menu Printer–>Printer settings sarà possibile modificare i valori di compensazione per gli assi X e Y per contrastare gli effetti del fenomeno di ritrazione.

I valori normalmente cambiano da filamento a filamento.

 

Un braccio robotico stampato con una Raise3D N2

Segnalo una interessante realizzazione di Guido Volante, stampata ad eccezione della base gialla con una RaiseN2.
Per questo modello sono stati utilizzati, anche a scopo sperimentale, svariati diversi materiali. Le parti gialle e rosse sono state stampate con PLA Raise3D a 215°. La parte nera è stata stampata in PLA Octave a 220°, la parte verde in Zortrax Z-Ultrat a 260°. Per il supporto, necessario per alcune parti, è stato utilizzato il filamento PolySupport, stampato a 240°.

 

Nuovi ugelli ad alta resistenza per le Raise3D

Sensibile alle richieste degli utenti, la Raise3D ha recentemente rilasciato una nuova serie di ugelli, caratterizzata da diversi diametri disponibili e da un trattamento superficiale anti usura che ne permette l’impiego con filamenti abrasivi.

I nuovi ugelli sono disponibili nei diametri 0.2, 0.4, 0.6 e 0.8 mm.

Considerate le dimensioni di stampa delle Raise3D N2 e N2 Plus, sono particolarmente apprezzati gli ugelli di diametro più grande (0,6 e 0,8), che consentono di ridurre considerevolmente il tempo delle grandi stampe aumentando lo spessore layer sino a 0,64 mm.

Il particolare trattamento superficiale li rende molto più resistenti all’abrasione causata da filamenti caricati in metallo, fibra di vetro e fibra di carbonio.

Incontro con Edward Feng e Michael Huang a Roma

Con Edward Feng (a destra), CEO di Raise3D, e Michael Huang all’areoporto di Fiumicino, per il piacevolissimo meeting di Novembre a Roma, durante il quale è stato siglato l’accordo di distribuzione con ShareMind.